Crea sito

Torino Dimenticata

Ponte Vittorio Emanuele I

Ponte Vittorio Emanuele I

Descrizione:

Sicuramente il ponte più conosciuto di Torino grazie alla sua posizione, si trova fra Piazza Vittorio Veneto e Piazza della Gran Madre a Torino. Fatto costruire per volere di Napoleone che desiderava un ponte di pietra per una città che all’epoca non ne aveva nemmeno uno che non fosse a suo modo provvisorio, il decreto per la costruzione fu firmato il 27 dicembre del 1807 ed i lavori iniziarono solo il 22 novembre del 1810 e furono affidati a Charles Mallet su progetto di Claude-Yves-Joseph La Ramée Pertinchamp. Una “leggenda” narra che all’interno di un masso cavo del ponte, riempito di carbone tritato, vi sia un piccolo tesoro composto da un tubo di vetro contenente un metro di lastra d’argento, due iscrizioni di Giuseppe Vernazza e Deperret su metallo, settantanove medaglie commemorative e nove monete coniate sotto Napoleone. Nel 1814, al ritorno dei Savoia in città, venne anche proposto di abbatterlo vedendolo come simbolo dell’occupazione francese appena terminata. Vittorio Emanuele I, contrario all’idea, decise di tenerlo e gli venne dato il suo nome al posto di “Ponte di Pietra” come veniva fino ad allora chiamato dai torinesi La struttura fu completata l’anno successivo. Nel corso di due secoli il ponte lungo 150 metri e largo quasi 13 non ha praticamente subito modifiche se non quelle necessarie al passaggio della linea tramviaria effettuato nel 1876 sostituendo il parapetto in pietra con uno di ghisa.


Data di Pubblicazione: 29-09-09
Data Ultima Modifica: 30-09-09

Torino Dimenticata is proudly powered by WordPress © 2017 by Torino Dimenticata. All rights reserved.