Crea sito

Torino Dimenticata

Ponte Umberto I

Ponte Umberto I

Descrizione:

La storia della creazione del ponte Umberto I è particolarmente travagliata. Questo passaggio sul Po sorge dove una volta vi era un ponte in ferro. Già verso la fine del 1800 iniziò una fervente discussione sulla sicurezza di quel vecchio ponte a causa di ripetuti danneggiamenti e guasti che ne impedivano l’utilizzo anche per intere giornate. Alla fine venne bandito un concorso per cercare la migliore soluzione da attuare. Da parte dei canottieri del Po giunse una sola richiesta, quella che il ponte avesse una sola campata come quello in ferro che doveva essere sostituito, per fare in modo che gli spettatori potessero seguire al meglio le loro gare dalla riva senza piloni nella visuale. Gli studi fatti ed i progetti presentati portarono, infine, all’impossibilità di costruire un ponte stabile di una sola campata e venne scelto il progetto a tre archi di Vincenzo Micheli ed Enrico Ristori. Il ponte fu costruito in soli 4 anni, ovvero dal 1903 al 1907 e fu lungo 124 metri e largo 23, quasi un terzo in più del ponte Vittorio Emanuele I. Durante l’inaugurazione sia il Re che la stampa locale ebbero da ridire sulla troppa linearità della struttura. In poche parole il ponte era considerato un semplice prolungamento di corso Vittorio Emanuele II verso corso Moncalieri. Per migliorare questa situazione vennero creati quattri gruppi statuari da posizionare ai quattro angoli della struttura. Il lavoro venne commissionato a Giovanni Reduzzi e Luigi Contratti ed il tema delle quattro statue fu il Valore, la Pietà, l’Arte e l’Industria. La seconda inaugurazione avvenne durante l’Esposizione Internazionale del 1911 e tutti furono d’accordo sull’ottimo lavoro e sulla definitiva completezza della struttura.


Data di Pubblicazione: 29-09-09
Data Ultima Modifica: 30-09-09

Torino Dimenticata is proudly powered by WordPress © 2017 by Torino Dimenticata. All rights reserved.